logo del distretto

cerca nel sito

Seleziona il tribunale di tuo interesse tivoli viterbo civitavecchia rieti roma velletri frosinone latina cassino

Le informazioni pubblicate sono fornite dai dirigenti degli uffici
spaziatore
Home Modulistica Link Uffici Giudiziari del Distretto PEC Uffici Giudiziari della Corte di Appello
linea tricolore
Sei in: Home » Uffici Giudiziari » Circondario di Roma » Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di ROMA » Quando e come rivolgersi alla Procura per i Minori

Attivita' dell'Ufficio

Competenze

Quando e come rivolgersi alla Procura per i Minori

Uffici

Richiesta copie

Modulistica

QUANDO E COME RIVOLGERSI ALLA PROCURA PER I MINORI

Nei casi riguardanti situazioni di elevato rischio per i minori, quali ad esempio:
comprovata condotta pregiudizievole di almeno uno dei genitori; maltrattamenti in famiglia o casi di elevata conflittualità intrafamiliare a cui assistano i figli; grave inadeguatezza o incuria da parte dei genitori; adolescenti segnalati per condotte irregolari; minori a rischio di devianza; estrema conflittualità relativa alla relazione fra genitori e minori adottati; gravi casi di bullismo; sospetto abuso sessuale.

In questi casi e’ possibile inviare o depositare una segnalazione, oppure rendere una dichiarazione presentandosi presso:

- gli Uffici delle Forze dell’ordine (Polizia, Carabinieri)

- i Servizi sociali di zona

- l’ufficio Primi Atti della Procura per i minorenni

- il Tribunale per i minorenni, tramite un legale di fiducia, che presenterà apposito ricorso direttamente alla cancelleria del Tribunale (non a quella della Procura per i Minori).

Nel caso in cui il Servizio sociale o le Forze dell’ordine vengano a conoscenza di gravi situazioni socio-familiari, per le quali un minore potrebbe trovarsi anche in pericolo di vita, ai sensi dell’art. 403 C.c., in via urgente e provvisoria, è possibile collocare lo stesso presso idonea struttura, dandone immediata comunicazione all’Autorità giudiziaria minorile.

Quando non segnalare
Al fine di evitare lungaggini inutili sarebbe opportuno evitare la segnalazione all’Autorità Giudiziaria per tutte le situazioni di indigenza o di temporanea inidoneità dell’ambiente familiare, ovvero nei casi in cui, nell’ambiente di vita dei minori, non si avvertano problematiche derivanti da specifiche condotte pregiudizievoli. Tali situazioni vanno fronteggiate con interventi di aiuto e sostegno, di esclusiva competenza del Servizio Sociale.

Per i casi meno gravi di condotta pregiudizievole dei genitori (che richiedano, cioè, l’emanazione di provvedimenti ordinari, come l’avvio a percorsi presso i consultori familiari, alla mediazione familiare, alla valutazione delle capacità genitoriali) è possibile rivolgersi direttamente al Servizio sociale, che valuterà l’opportunità di trasmettere o meno la segnalazione in Procura.

Servizi Distrettuali

spaziatore

Consiglio Giudiziario

Commissione per l'analisi dei flussi e delle pendenze presso la Corte di Appello

C.P.O. presso il Consiglio Giudiziario

spaziatore

Ufficio Elettorale

spaziatore

Ufficio dei Magistrati Referenti Distrettuali per
l'informatica

spaziatore

Formazione Decentrata per la Magistratura Ordinaria e Onoraria

spaziatore

Correzione anagrafica avvocati

spaziatore

Ufficio esami per Avvocato

spaziatore

C.U.G.
Uffici Giudiziari Romani

spaziatore

Collegio Regionale di Garanzia Elettorale

Provvedimento di incompetenza del Collegio per l'esame dei rendiconti dei candidati ai Municipi

spaziatore

Ufficio Unico Formazione del Personale del Distretto di Roma

spaziatore

Biblioteca della Corte di Appello di Roma

linea tricolore

Sito realizzato dal Ced della Corte di Appello di Roma