logo del distretto

cerca nel sito

Seleziona il tribunale di tuo interesse tivoli viterbo civitavecchia rieti roma velletri frosinone latina cassino

Le informazioni pubblicate sono fornite dai dirigenti degli uffici
spaziatore
Home Modulistica Link Uffici Giudiziari del Distretto PEC Uffici Giudiziari della Corte di Appello
linea tricolore

Struttura Organizzativa
e Uffici

spaziatore

I Procuratori Generali dal 1908

spaziatore
spaziatore

Concordato in appello - Ex Art. 599 bis c.p.p.

spaziatore

Protocollo demolizioni

spaziatore

Protocollo ambiente

spaziatore

Protocollo omicidio stradale

Protocollo REMS

CONCORDATO IN APPELLO - Ex Art. 599 bis c.p.p.PROCURA GENERALE

E' necessario che il contatto tra la procura generale e i difensori degli imputati avvenga prima possibile.

Il maggiore interesse alla definizione camerale del processo, ancor prima che esso sia fissato per la trattazione in udienza pubblica, renderà più facile raggiungere l'accordo tra le parti e la ratifica da parte del giudice.

Vi sono due caselle di posta elettronica dedicate. Con la prima - concordato.pg.roma@giustiziacert.it , contattabile solo dalla PEC del difensore, si potrà inviare una proposta, anche in termini generici.

In seguito potrà, invece, essere utilizzato l'indirizzo contatticoncordato.pg.roma@giustizia.it, per avviare il contatto diretto col magistrato designato, anche per eventuali appuntamenti.

La procura generale si atterrà ai criteri indicati nella:
circolare per l'attuazione del concordato sui motivi di appello del 6 ottobre 2017
Concordato in appello.

Il 10 maggio è stato sottoscritto dal Presidente della corte d'appello, dal Presidente del consiglio dell'ordine forense di Roma e dal Procuratore generale un protocollo per l'attuazione della nuova disciplina del concordato in appello. Il protocollo è finalizzato a meglio disciplinare le modalità con le quali potrà giungersi all'accordo tra p.m. e difesa al fine di razionalizzare il giudizio di secondo grado, evitando i processi su cui può ragionevolmente concordarsi tra le parti, con il successivo vaglio del giudice. La procura generale ha emanata da tempo direttive che disciplinano tempi e limiti di adesione da parte dell'ufficio alle proposte della difesa e ha avviato un ampio programma di proposte di iniziative. Queste direttive costituiscono la base dell'adesione al protocollo ed è bene quindi che siano conosciute anche dal Foro. Ad esse si atterranno rigorosamente i magistrati del p.m., con i soli adattamenti alle diverse previsioni del protocollo. Le richieste di concordato tardive e quelle successive alla mancata risposta o alla risposta negativa alla proposta d'iniziativa dell'ufficio non saranno quindi prese in considerazione, se in casi del tutto eccezionali e sulla base della valutazione dell'Avvocato generale. Solo lo spirito di collaborazione tra pubblici ministeri e difesa potrà consentire che il nuovo istituto si affermi e abbia i risultati positivi per la buona organizzazione del giudizio cui è mirato.
(vedi allegato).

 
 

Servizi Distrettuali

spaziatore

Consiglio Giudiziario

Commissione per l'analisi dei flussi e delle pendenze presso la Corte di Appello

C.P.O. presso il Consiglio Giudiziario

spaziatore

Ufficio Elettorale

spaziatore

Ufficio dei Magistrati Referenti Distrettuali per
l'informatica

spaziatore

Formazione Decentrata per la Magistratura Ordinaria e Onoraria

spaziatore

Correzione anagrafica avvocati

spaziatore

Ufficio esami per Avvocato

spaziatore

C.U.G.
Uffici Giudiziari Romani

spaziatore

Collegio Regionale di Garanzia Elettorale

Provvedimento di incompetenza del Collegio per l'esame dei rendiconti dei candidati ai Municipi

spaziatore

Ufficio Unico Formazione del Personale del Distretto di Roma

spaziatore

Biblioteca della Corte di Appello di Roma

linea tricolore

Sito realizzato dal Ced della Corte di Appello di Roma